Orario ufficio Lun-Giov. 9.00/13.00 - 15.00/19.00 Ven. 9.00/13.00

Telefono +39 348 148 1763

E-mail mancini.gianmarco@virgilio.it

Detrazioni Fiscali 2018

Studio Tecnico Mancini Gianmarco > news condominio > Detrazioni Fiscali 2018

DETRAZIONI FISCALI 2018 – PROROGHE E NOVITA

(Legge di stabilità 2018)

BONUS VERDE – Detrazione fiscale 36%:

Con la Finanziaria 2018 è stata introdotta una nuova Detrazione IRPEF pari al 36% delle spese, nel limite massimo di € 5.000,00, sostenute per interventi straordinari di:

  • “Sistemazione a Verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazioni, realizzazione pozzi e di parti comuni esterne condominiali;
  • Realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili;

La detrazione fiscale è riconosciuta esclusivamente per le spese sostenute dal contribuente nel periodo 01/01/2018 al 31/12/2018, ripartita in 10 rate annuali di pari importo. Il pagamento deve essere effettuato mediante strumento idoneo a consentire la tracciabilità delle operazioni (Bonifico).

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE – Detrazione fiscale 50%:

Per l’anno 2018 è stata prorogata la detrazione fiscale in misura del 50% per tutte le spese sostenute nel periodo 01/01/2018 al 31/12/2018 dai contribuenti per interventi edilizi eseguiti sulle singole abitazioni ed edifici condominiali volti a:

  • Restauro e Risanamento;
  • Manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • Messa in sicurezza

La detrazione fiscale è riconosciuta nel limite massimo di € 96.000,00 ripartita in 10 rate annuali di pari importo. Il pagamento deve essere effettuato mediante strumento idoneo a consentire la tracciabilità delle operazioni (Bonifico).

ECOBONUS – Detrazione fiscale 65% – 50%:

Il bonus per il risparmio energetico è un’agevolazione che consente di beneficiare di una detrazione fiscale sulle spese sostenute nel periodo 01/01/2018 al 31/12/2018 dai contribuenti al fine di aumentare il livello di efficienza energetica delle singole abitazioni o delle parti comuni di un edificio condominiale.

Detrazione nella misura del 65%:

  • Interventi di riduzione di fabbisogno annuo di energia primaria per la climatizzazione invernale (Detrazione Massima € 100.000,00);
  • Interventi riguardanti strutture opache verticali (Detrazione Massima €60.000,00);
  • Interventi riguardanti strutture opache orizzontali (Detrazione Massima €60.000,00);
  • Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria (Detrazione Massima €60.000,00);
  • Installazione di caldaia a condensazione contestualmente a installazione di sistemi di termoregolazione di nuova generazione (Detrazione Massima €30.000,00);
  • Acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione (Detrazione Massima €30.000,00);
  • Intervento di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria (Detrazione Massima €30.000,00);

Detrazione nella misura del 50%:

  • Acquisto e posa in opera di infissi (Detrazione Massima €60.000,00);
  • Acquisto e posa in opera di schermature solari (Detrazione Massima €60.000,00);
  • Impianti dotati di caldaia a condensazione con efficienza energetica in classe A (Detrazione Massima €30.000,00);

In entrambi casi la spesa soggetta a detrazione fiscale (65%-50%) sarà ripartita in 10 rate annuali di pari importo e il pagamento dovrà essere effettuato mediante strumento idoneo a consentire la tracciabilità delle operazioni (Bonifico).

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA IN CONDOMINIO – Detrazione 65%-70%-75%.

La Finanziaria 2018 non è intervenuta sulla detrazione spettante per gli interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali, in quanto la stessa è già riconosciuta per le spese sostenute fino al 2021.

Ferma restando la possibilità di fruire della detrazione fiscale in misura del 65% per la generalità di interventi di riqualificazione energetica riguardanti le parti comuni condominiali, a partire dal 01/01/2018 è prevista anche la detrazione in misura del:

  • Detrazione del 70%: Interventi che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio stesso (Spesa Massima €40.000,00 per numero U.I. del condominio);
  • Detrazione del 75%: Interventi volti a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva con conseguimento (almeno) della qualità media di cui D.M. 26.6.2015 (Spesa Massima €40.000,00 per numero U.I. del condominio);

In entrambi casi la spesa soggetta a detrazione fiscale (70%-75%) sarà ripartita in 10 rate annuali di pari importo e il pagamento dovrà essere effettuato mediante strumento idoneo a consentire la tracciabilità delle operazioni (Bonifico).

SISMA BONUS 2018

E’ altresì confermata la detrazione fiscale spettante per le spese relative all’adozione di misure antisismiche e all’esecuzione di opere per la messa in sicurezza statica degli edifici. Si ricorda che per tutte le spese sostenute dal 01/01/2017 al 31/12/2021, riferite ad abitazione e ad attività produttive ubicate in zone sismiche ad alta pericolosità (Zone 1,2,3), la detrazione fiscale è fissata alla misura del 50% da ripartire in 5 annualità di pari importo, per una spesa massima di euro €96.000,00 (incluse anche le spese sostenute per la classificazione e verifica sismica).

Se dagli interventi eseguiti sull’edificio deriva una riduzione del rischio sismico con passaggio a classi inferiori è possibile usufruire di detrazioni in misura di:

  • 70% quando viene ridotta di 1 classe il rischio sismico;
  • 80% quando viene ridotta di 2 classi il rischio sismico;

Qualora tali interventi siano realizzati su parti comuni di edificio condominiale la detrazione fiscale è ulteriormente aumentata al 75% (1 Classe di rischio inferiore) e all’85% (2 Classi di rischio inferiore), su una spesa massima di euro € 96.000,00 per il numero di unità immobiliari che compongono il condominio.

SOGGETTI BENEFICIARI:

Possono usufruire della detrazione sulle spese di ristrutturazione tutti i contribuenti assoggettati all’imposta sul reddito, residenti o meno nel territorio dello Stato. L’agevolazione spetta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali/personali di godimento sugli immobili oggetto degli interventi e che ne sostengono le relative spese:

  • Proprietari o Nudi proprietari;
  • Titolari di altri diritto di godimento (Usufrutto, Uso, Abitazione o Superficie);
  • Locatari o Comodatari;

Ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché sostenga le spese e siano a lui intestati bonifici e fatture.